Skip to Main content Skip to Navigation
Book sections

Les archives dangereuses des marchands, entre enregistrement et destruction (XIVe-XVe siècle)

Résumé : Il segreto, come dice la sua etimologia, opera in senso selettivo, distintivo, azionando processi di inclusione e di esclusione, rapporti di forza, dinamiche di potere. Ingrediente costitutivo nella definizione del soggetto/suddito, il segreto è una leva fondamentale nella costruzione del pubblico. I saggi proposti in questo volume cercano di afferrarne alcune traiettorie che dall’Italia delle città-stato (che ne costituisce il centro privilegiato) si spingono fino alla Cina dell’XI secolo e all’Etiopia del XVII secolo, per esplorarne rituali, configurazioni, valenze. Costruzione dello spazio politico, governo degli uomini, comportamenti e agire sociale, tecniche della visibilità e del nascondimento, linguaggi, sapienze commerciali e artigiane, memoria e comunicazione, rapporti di famiglia sono le sfere su cui il segreto dispiega la sua necessità.
Document type :
Book sections
Complete list of metadata

https://hal-univ-paris.archives-ouvertes.fr/hal-03131133
Contributor : Nadia Berkoun <>
Submitted on : Thursday, February 4, 2021 - 10:19:48 AM
Last modification on : Thursday, February 18, 2021 - 3:27:48 AM

Identifiers

  • HAL Id : hal-03131133, version 1

Citation

Mathieu Arnoux. Les archives dangereuses des marchands, entre enregistrement et destruction (XIVe-XVe siècle). La necessità del segreto. Indagine sullo spazio politico nell’Italia medievale ed oltre, Roma Viella, p. 311-322, 2018, dans J. CHIFFOLEAU, É. HUBERT et R. MUCCIARELLI ISBN 9788833130880. ⟨hal-03131133⟩

Share

Metrics

Record views

11